Idrokinesiterapia a Pantalla di Todi Perugia 

IDROKINESITERAPIA

Presso il mediVILLAGE Centro Fisioterapico a Pantalla di Todi (Perugia) è possibile praticare anche l'Idrokinesiterapia.

CHE COS'E' L'IDROKINESITERAPIA?

L'Idrokinesiterapia è una disciplina basata sulle proprietà riabilitative dell’acqua, usata fin dai tempi più remoti a fini terapeutici (si pensi, ad esempio, alle antiche Terme Romane).

Si tratta, in poche parole, di una fisioterapia in acqua: il paziente fa, infatti, esercizi di ginnastica immerso in una apposita piscina riscaldata.
In tal modo, si sfrutta, l'effetto antidolorifico e decontratturante dell'acqua tiepida, che, rendendo i corpi più leggeri, permette ai pazienti di svolgere, con più facilità, i movimenti fisioterapici loro prescritti.

Solitamente, la idrokinesiterapia va integrata con una terapia così detta 'a secco', ovvero fuori dalla piscina e dall'acqua.

QUALI SONO GLI EFFETTI DELLA IDROKINESITERAPIA SUL CORPO UMANO?

I movimenti dell'acqua e il relativo calore favoriscono il rilassamento muscolare e migliorano l'irrorazione sanguigna, con effetti largamente benefici per il sistema vascolare.

La soglia del dolore si innalza notevolmente, la mobilità articolare migliora, la circolazione arteriosa e linfatica si riattiva.

QUALI SONO LE PATOLOGIE CHE POSSONO TROVARE SOLUZIONE CON LA IDROKINESITERAPIA?

Con la idrokinesiterapia è possibile curare le seguenti patologie:

  • deficit muscolari;
  • debolezza articolare post-operatoria;
  • fratture;
  • distorsioni, strappi e stiramenti;
  • artrosi in generale, gonartrosi (artrosi del ginocchio) e
    coxartrosi (artrosi dell'anca);
  • lombalge, lombosciatalgie, dolori vertebrali per ernie del disco protrusive;
  • spina bifida;
  • problemi neurologici di equilibrio e coordinazione dovuti a esiti di ictus, lesioni midollari, sclerosi multipla, morbo di Parkinson;
  • paratetraplegia;
  • distrofia muscolare;
  • malattie reumatiche e fibromialgie.

La idroknesiterapia è, altresì, utilizzata nell'infanzia, in caso di patologie neurologiche, quali paralisi cerebrale infantile, lesione del plesso brachiale, displasia congenita dell’anca, piede torto congenito, scoliosi.

E' poi consigliata alle donne in gravidanza che possono godere della piacevolezza di immergersi nell'acqua, sfruttando l'occasione per una ginnastica dolce.

Infatti, la blanda contro-resistenza dell’acqua induce un più elevato impegno dei muscoli e della circolazione sanguigna e consente un migliore movimento articolare.

Inoltre, producendo un massaggio attivo, permette un naturale drenaggio dei liquidi, attivando il ritorno venoso.

QUALI SONO LE CONTROINDICAZIONI ALLA IDROKINESITERAPIA?

In linea generale, l'idrokinesiterapia ha ben poche controindicazioni, il più delle volte legate a patologie gravi.

Vi sono, comunque, casi in cui è sconsigliata, potendo risultare controproducente.

Piu' nello specifico, la idrokinesiterapa non è consigliata, per un possibile peggioramento della patologia o per complicanze della stessa, ai soggetti affetti da:
insufficienza cardiaca;

  • insufficienza respiratoria;
  • gravi turbe psicologiche;
  • otiti, e sinusiti;
  • patologie neoplastiche in fase avanzata.

Allo stesso modo, non deve essere praticata, per ovvi problemi di contaminazione sia dell'acqua che dell'ambiente in caso di:

  • gravi ustioni della pelle;
  • malattie infettive;
  • eczemi cutanei;
  • ulcere cutanee;
  • piaghe da decubito;
  • incontinenza urinaria e/o fecale;
  • infezioni urinarie.

DOMANDE? DUBBI? POSSIAMO AIUTARTI, CONTATTACI!